angiologiapa.it

Elenco articoli

Lista degli articoli pubblicati
Notizie dal mondo angiologicodomenica 13 dicembre 2015 11.27
Si è svolto a Palermo il 37° Congresso Nazionale della Società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare (26-28 novemre u.s.). Nel corso della manifestazione che ha avuto luogo presso il Complesso Monumentale dello Steri e presso l’Hotel San Paolo Palace sono stati trattati i più importanti argomenti in campo angiologico con particolare riferimento ad alcune tematiche di grande attualità. La partecipazione al Congresso è risultata particolarmente importante ed ha visto coinvolti i più eminenti studiosi nazionali impegnati in ricerche di avanguardia, alcune delle quali sono stati recentemente pubblicate sulle riviste più prestigiose del settore. La scelta di Palermo è stata voluta all’unanimità dal Consiglio Direttivo Nazionale, presieduto dalla Dott. Visonà ed è stato organizzato con...
Continua la lettura...
 
 
Perché, mentre cammino, devo fermarmi?giovedì 14 maggio 2015 14.50
La necessità di interrompere la marcia mentre si sta compiendo una passeggita prende in termini medici il nome di “claudicatio Intermittens” che, tradotto dal latino significa, appunto, camminare in modo interrotto. I pazienti che presentano questa sintomatologia hanno assoluto bisogno di un controllo specialistico; infatti, la claudicazione intermittente è certamente espressione si una situazione patologica che non va sottovalutata. Nella maggior parte dei casi questo sintomo è attribuibile alla presenza di una patologia (generalmente aterosclerotica) caratterizzata dalla presenza di una stenosi (restringimento) o di una obliterazione (chiusura) di un vaso arterioso degli arti inferiori. Il soggetto che ne è affetto non presenta alcuna sintomatologia a riposo poiché la quantità di sangue ( seppure ridotta a causa delle alterazioni ricordate) che...
Continua la lettura...
 
 
Ho le gambe pesanti. Che Fare?domenica 03 maggio 2015 14.11
E’ probabile che si tratti di una patologia a carico del distretto venoso degli arti inferiori (ad esempio, vene varicose).   Per vene varicose (o varici) si intendono delle tortuosità e dilatazioni (i cosiddetti “gavoccioli venosi”) evidenti sul decorso delle principali vene superficiali della gamba. Rappresentano una delle cause principali dell’insufficienza venosa cronica e, se non trattate, possono andare incontro a complicanze particolarmente fastidiose.   Per quanto riguarda le cause responsabili dell’insorgenza delle varici, va subito precisato che, ancora oggi, non sono completamente conosciute. Sono state, infatti, formulate varie  ipotesi patogenetiche fra cui devono essere ricordate: L’incontinenza ostiale valvolare (safeno-femorale o safeno-poplitea) o delle valvole iliaco-femorali. Si tratta di una alterata funzionalità delle valvole che collegano...
Continua la lettura...
 
 
Una paziente scrive: cosa è l'ulcera venosa?domenica 19 aprile 2015 19.29
L’ulcera venosa rappresenta una complicanza tardiva dell’insufficienza venosa cronica che è, a sua volta, conseguenza di una patologia interessante il distretto venoso degli arti inferiori. L’insufficienza venosa cronica può schematicamente essere determinata da due evenienze: Una trombosi venosa profonda complicata da sindrome post-trombotica Una grave sindrome varicosa con compromissione di quasi tutto l’apparato valvolare venoso E’ utile (per i non addetti ai lavori!) precisare che il sistema venoso è fornito di una serie di valvole, dette per la loro forma “a nido di rondine” che hanno essenzialmente la funzione di evitare il reflusso di sangue nello stesso sistema venoso dopo che la sistole venosa ha spinto il sangue verso l’alto (il sangue nel settore venoso “viaggia” contro la forza di...
Continua la lettura...
 
 
La trombosi venosa giovedì 16 aprile 2015 16.35
La trombosi è un processo patologico, determinato da eccessiva emostasi, che dà luogo alla formazione di un trombo intravasale capace di determinare una riduzione o una obliterazione completa del lume. Per quanto riguarda, in particolare, la trombosi venosa, si localizza prevalentemente a carico degli arti inferiori anche se può interessare altre sedi (vene iliache,  vene cave, vene dell’arto superiore, vena epatica, vene renali, etc.). A livello degli arti, la trombosi venosa si distingue in superficiale e profonda, a seconda che il processo patologico interessi le vene del sistema superficiale o quelle del sistema profondo; in circa il 20% del i pazienti il processo patologico può essere localizzato contemporaneamente in entrambi i sistemi. Per questo è molto importante indagare, in caso...
Continua la lettura...
 
 
“Mani viola”: quale significato?sabato 11 aprile 2015 09.35
Spesso accedono al mio studio soggetti, prevalentemente di sesso femminile, perché notano un colorito delle mani “diverso”. Si tratta, in genere, di una condizione definita in termini medici di cianosi. Rappresenta un sintomo di alcune patologie del sistema vascolare denominate genericamente “angioneurosi”. Tale termine indica che nella loro genesi è presente anche una componente non strettamente vascolare di origine neurologica. Si tratta, in generale, di patologie ad andamento benigno anche se talune possono portare (specie nei mesi invernali) a lesioni ulcerative particolarmente fastidiose; per questo non vanno assolutamente trascurate. Insorgano molto spesso in età giovanile e proprio l’insorgenza precoce rappresenta un buon indice di benignità (attenzione, tuttavia, al fatto che non sempre è così), al contrario di una eventuale insorgenza...
Continua la lettura...
1 2 >>